Leggi il BLOG
commenti e condivisioni con
Piero Gheddo

| Home | Libri | Articoli Lettere con la clausura | Speciali Racconti |

| Incontri e conferenze | Biografia, foto e viaggi | Rosetta e Giovanni | Clemente Vismara | Contatti |

  
 


MISSIONE BIRMANIA

 
Prefazione - p. Gian Battista Zanchi (Superiore generale del PIME), 5
 
I primi passi della missione tra i cariani (1868-1881), 11
I barnabiti italiani in Birmania (1721-1832) 11 - I Missionari di San Calocero a Toungoo (1868) 14- I primi catecumeni vengono dai battisti 17 - La prima missione fra i cariani: Leikthò (1868) 21 - I cariani mandano un'offerta a Pio IX (1870) 24 - "Padre Sebastiano Carbone era un santo" 27 - Il missionario laico secondo Eugenio Biffi 31 - "La missione dei cariani rossi è cominciata! " (1877) 35 - Pace tra i villaggi e la festa dei monti 37 - La missione promuove il popolo cariano 40 - Il panorama della missione nel 1880 43 - Lotte con i protestanti e divisioni fra i missionari 47.
 
Da Toungoo verso la Birmania orientale (1882-1890), 51
La missione perde il suo fondatore (1882) 52 - Tancredi Conti prefetto apostolico (1882-1886) 55 - Guerra tra villaggi e spedizione di pace (1883-1884) 58 - La missione si estende ad oriente (1884-1885) 62 - Contrasti fra i missionari a Toungoo e sui monti 65 - Tancredi Conti ritorna in Italia (1886) 69 - La Birmania sotto il dominio inglese (1886) 74 - Importanza dei catechisti per la missione 77 - La vita cristiana in una Chiesa che nasce 82 - "I cariani rossi sono nostri!" (1891-1893) 85 - Le spedizioni verso il Salween (1894-1896) 88.
 
Rocco Tornatore: "Il vero tipo di vescovo missionario" (1890-1908), 91
Le Suore della Riparazione in Birmania (1895) 93 - Paolo Manna costretto a tornare in Italia (1895-1907) 96 - La missione a partire dall'educazione dei ragazzi 99- I missionari collaborano all'opera di pacificazione 103 - Migliorare le condizioni di vita dei locali 107 - Rapporti difficili con i missionari battisti 111 - Le difficili prove della vita missionaria 115 - Buoni risultati all'inizio del secolo XX 120 - Ecco come muore il fondatore della missione 123 - "La semplicità dell'uomo per il quale l'eroismo è abituale" 127 - Il suo carisma portava conversioni a Cristo 130.
 
Enninio Bonetta e la missione di Kengtung (1912-1937), 133
"La missione della Divina Provvidenza" 134 - Cinque Suore di Maria Bambina a Kengtung (1916) 139 - Muri al posto di fango, bambù e paglia (1922-1927) 142 - Il lebbrosario e l'opera delle suore a Kengtung (1923-1927) 146 - Padre Clemente Vismara a Monglin (1924) 150 - Nel 1927 nasce la prefettura apostolica di Kengtung 153 - La grande carestia e il "Profeta" dei lahu (1927-1930) 155 - Il "Profeta" dei lahu li porta alla Chiesa 158 - Gli spaghetti del beato Paolo Manna a Monglin (1928) 162 - Speranze fra gli shan buddhisti in due distretti (1930) 165 - Formazione dei catechisti, catechiste e sacerdoti (1933) 169- L'inizio della missione tra gli "wa selvaggi" (1934-1938) 171 - Il XXV anniversario della Chiesa a Kengtung nel 1937 174.
 
Toungoo con monsignor Sagrada (1908-1937), 177
Lo scandalo dei cariani per la prima guerra mondiale 177 - "Il santo della Birmania", Ernesto Ravasi 181 - La "grande carestia" sui monti cariani (1919-1924) 186 - L'industria della seta e la "festa dei monti" (1926) 189 - Pompeo Nasuelli, "modello dei missionari laici" (1850-1927) 193 - Nel 1933 la grande Croce sul monte Dilimikhò (m 1.800) 196 - Sagrada: sacerdote da 50 anni e vescovo da 25 (1933) 199 - Un esploratore italiano fra i missionari del Pime (1934) 202 - Si aprono nuove missioni (1935-1936) 204 - Scuole e libri per far evolvere il popolo cariano 208 - Il "lebbrosario della Divina Provvidenza" a Loilem (1938) 213 - Difficoltà e problemi delle missioni in Birmania 215 - Il vescovo Alfredo Lanfranconi (1937) 218.
 
Guerra mondiale e guerra dei cariani (1940-1955), 223
Trenta missionari prigionieri in India (1942- 1945) 223 - La drammatica esperienza di Bonetta con la Kempetai (1942) 226 - Pena di morte per chi entra dalle suore (1942) 229 - Non più amici, ma nemici dei giapponesi (1943- 1945) 233 - Le ultime avventure prima della liberazione (1945) 237 - Come sopravvivere lavorando sotto i giapponesi 241 - "Sono vivo e ho affrontato la morte quasi ogni giorno" 244 - La difficile ripresa dell'apostolato nel dopoguerra (1946) 247 - Le tre caratteristiche della missione di Toungoo 250 - Come nasce la guerra civile in Birmania 254 - "La lotta armata divenne anche lotta di religione" 258 - Gli orrori della "guerra cariana" (1948-1952) 260 - "Una guerra ispirata dal demonio" 263 - "Per noi cattolici adesso è l'ora buona" 266.
 
Lanfranconi nel miglior periodo della Chiesa birmana (1955-1961), 269
I martiri Mario Vergara e Pietro Galastri 269 - Il martirio di padre Alfredo Cremonesi 272 - Il delegato apostolico portato a spalla da Toungoo a Loikaw 276 - La formazione del clero locale e dei catechisti 281 - Carità e povertà sono compagne indispensabili 286 - L'interessante "cronaca minore" delle missioni 289 - La "tipografìa del miracolo" a Toungoo nel 1983 291 - "Troppo poche le scuole cattoliche" 294 - Insegnare il latino nel seminario minore? 296 - "Il fabbro di Dio", 70 anni in Birmania 297 - Un gesto eroico di Lanfranconi durante la guerra 300 - Prima preoccupazione del vescovo: le vocazioni diocesane 304 - "Abbiamo un santo in Birmania! "307.
 
Kengtung col "vescovo dei boschi" Ferdinando Guercilena (1949-1971), 311
Incerto futuro per la missione cattolica (1948) 311 - La tragica morte di mons. Erminio Bonetta (1949) 314 - "La missione di Kengtung vista da un estraneo" (1951) 318 - Nello spirito del leggendario "vescovo della Provvidenza" 321 - Tre sacerdoti martiri in otto anni a Kengtung (1953-1961) 324 - Due fratelli missionari sepolti nel cimitero in foresta 328 - Stefano Vong, martire della fede ucciso dai buddhisti (1961) 330 - "Per venire fin qui a Kengtung ci vuole una tempra forestale" 333 - Gli "akhà" si orientano verso la Chiesa cattolica 336 - 234 missionari cattolici espulsi dal paese (1966) 339 - Cinquanta catechiste laiche consacrate alla missione 344 - "Si convertivano i tribali dei monti, non i buddhisti" 347 - Cesare Colombo, la rivoluzione dell'amore fra i lebbrosi 351 - Mons. Than chiude l'epopea del Pime a Kengtung e Lashio 355 - "Lo aspettano per stra- da col fucile spianato" 359 - Gli ultimi due di Kengtung: Vismara e Filippazzi 361.
 
Giovanni Battista Gobbato fonda le diocesi di Taunggyi (1961-1989) e di Loikaw (1989), 367
Il "socialismo birmano" è un autentico comunismo 368 - La diocesi di Taunggyi nasce in tempi difficili (1961) 371 - Formazione alla fede e unità della Chiesa 376 - L'espulsione dei missionari giovani (1966) 380 - Il prof. Armando Rizza all'Università di Rangoon (1972-1980) 385 - Promozione del clero e dei laici con l'Azione cattolica 390 - Nasce la diocesi di Loikaw nello stato dei cariani (1989) 394 - Il "socialismo alla birmana" ha fallito 398 - Giuseppe Fasoli, 72 anni di Birmania 402 - Paolo Noè l'ultimo del Pime in Myanmar 405 - G.B. Gobbato: quali missionari servono in Asia? 409.
 
Il futuro del Pime in Myanmar, 413
La missione cambia ma rimane sempre la stessa 413 - Distacco dai beni materiali e fiducia nella Provvidenza 415 - L'inaugurazione della "PIME Hall" a Kengtung (1994) 420 - Preti birmani nel Pime e aiuto missionario ai vescovi birmani 424 - L'aiuto al seminario teologico e le vocazioni missionarie 427 - "Sradicare il mito che i buddhisti sono inconvertibili a Cristo" 430 - Cinque beati del Pime in Birmania? 433.
 
Indice dei luoghi, 439
Indice dei nomi propri, 445